2 pensieri su “Ciao Lea, testimone di verità

  1. Partendo dal presupposto che la mafia più pericolosa è quella dei cosiddetti colletti bianchi, come si può, con efficacia, combattere quella, ben più insidiosa ramificata all’interno delle pubbliche amministrazioni? Parlo con contezza di causa, essendo consigliere comunale di in paese in provincia di Bari, Noicattaro, dove non riusciamo in nessun modo a contrastare gli interessi politico mafiosi di una classe politica che amministra solo quelli, a discapito dell’intera collettività.

  2. Cara Isa, credo che la risposta non sia semplice, ma che ci siano persone ed istituzioni che lavorano da anni per darla, tramite Avviso Pubblico ( http://www.avvisopubblico.it ), una associazione di spirito analogo a Libera ma formata dagli enti locali che vogliono fare rete contro la criminalità organizzata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>